Europaconcorsi

Comano (TN), Italia - Competition - January 2010
Fabrizio Bianchetti, Atsushi Kitagawara, Atelier 2
Centro benessere e riqualificazione esterna dello stabilimento termale,Terme di Comano
primo premio
Winner Centro benessere e riqualificazione esterna dello stabilimento termale (bando integrale)
19
Published on January 08, 2010

IL NUOVO CENTRO BENESSERE Le proposte progettuali relative al nuovo centro benessere identificano un’architettura contemporanea che si relaziona con la tradizione secondo i principi dello yayoi e jomon ed hanno lo scopo di portare l’utente a totale contatto con la natura attraverso l’architettura. Il corpo di fabbrica segue la pendenza del terreno ed emerge con costruzione contenute e non incombenti. La grande copertura adagiata a “foglia” evoca le relazioni chiaro-scuro del bosco; l’architettura impiega, in un innovativo approccio, gli elementi naturali (luce, materia, acqua) e quelli spaziali per un approccio multisensoriale che mira ad un benessere olistico. Per i trattamenti in acqua l’integrazione tra i percorsi “Onsen” giapponesi e quelli più convenzionali in Occidente farebbe di Comano un luogo di attrazione unico nel panorama delle spa e centri benessere. L’impiego di materiali senza emissioni di V.O.C., naturali e traspiranti assieme ad un largo ricorso ad energie rinnovabili (recupero di calore dai trattamenti dell’edificio esistente, sonde geotermiche, pompe di calore attivate da pannelli fotovoltaici) assicurano una risposta ai temi dell’architettura eco-sostenibile. L’intervento edilizio è caratterizzato da una grande flessibilità distributiva ed organizzativa grazie alla costruzione di setti portanti e grandi luci strutturali. La divisione delle funzioni è articolata su vari piani, tra loro aggettanti, rendendo queste ben individuabili e nel contempo facilmente integrabili.

RIQUALIFICAZIONE DELLO STABILIMENTO TERMALE Con lo scopo di ridefinire più efficienti prestazioni energetiche e una nuova immagine dell’involucro edilizio si opera su più punti: - Grandi coperture che ridisegnano lo skyline dell’edificio e che ospitano un consistente impianto fotovoltaico (a servizio del nuovo centro benessere). La nuova copertura si sovrappone, con uno spazio di ventilazione, a quella esistente (questa soluzione consente di non interrompere o danneggiare l’attività esistente): la nuova copertura è realizzata con pannelli metallici coibentati con finitura in zinco titanio. - Involucro con gabbie frangisole in legno, con una superficie ad intreccio a passo variabile che crea un effetto di “movimento” proteggendo le facciate. Dietro all’intreccio in legno sono variamente combinabili superfici opache protette da un rivestimento a cappotto o serramenti, per le parti trasparenti, con vetri tripli basso emissivi e gas argon in grado di assicurare elevate prestazioni energetiche. - Il retrofit energetico è assicurato dal rivestimento a cappotto delle parti opache, dalla sostituzione dei serramenti e dei vetri, dalla nuova pelle frangisole, dalle nuove coperture ventilate e dall’impianto fotovoltaico. - Ridefinizione estetica della passerella d’accesso mediante un rivestimento, ad intreccio, di sezione variabile realizzato in rame passivato che crea una dorsale verde naturale in accordo con il colore del fiume. - Collegamento, con la sala convegni per realizzare un nuovo accesso autonomo dal parco esterno. - Sistemazione dell’area parcheggi, a lato della SS 237, con raddoppio dei posti auto ed integrazione ambientale con muri vegetali.

Head designer
Atsushi Kitagawara
Designers
Fabrizio Bianchetti, Atelier 2
Collaborator
Design Team
Ing. Gian Pietro Imperadori - Responsabile della progettazione degli interventi strutturali, Digierre 3 S.r.l. - Responsabile della progettazione impianti, Geol. Fulvio Epifani - Responsabile della redazione della perizia geologica, Ing. Paola Trivini
9 images
Tav6_normal
1_normal
0_normal
10_normal
6_normal
9_normal
8_normal
7_normal
25_normal