Projects
Frontcovers
Top Favorites
Latest
Competitions
Albums
Details
Newsletters
Lugano, Switzerland

Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

Il nucleo del nuovo Polo Sportivo e degli Eventi della Città di Lugano, all’interno della strategia territoriale, si colloca in una chiara posizione nevralgica, sia per la baricentrica localizzazione tra il Piano Regolatore Intercomunale Nuovo Quartiere Cornaredo e il sistema di spazi pubblici-attività sportive che si attestano lungo l’asse verde del fiume Cassarate, sia perchè da poco facilmente raggiungibile grazie all’apertura della galleria Vedaggio-Cassarate.

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

In questo quadro territoriale, l’attuale Stadio Cornaredo con i suoi oltre sessanta anni di attività, oltre a non essere più conforme alle regole della Swiss Football League e UEFA, è una struttura difficile da riconvertire e conservare, ma soprattutto risulta essere un’icona urbana debole dal punto di vista figurativo, requisito se non indispensabile, certamente necessario alla creazione di un nuovo Polo Sportivo e degli Eventi. Alla luce di queste considerazioni, l’assetto urbano previsto dal progetto, valorizza lo spazio pubblico aperto, restituisce continuità ai percorsi pedonali al sistema verde e pone la nuova volumetria dello stadio in posizione baricentrica rispetto ai futuri sviluppi urbani.

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

Il nuovo stadio Cornaredo è posto lungo l’asse viario del fiume Cassarate per segnare l’accesso principale al centro della città di Lugano in sintonia con il nuovo piano viario del NQC. Questo importante asse naturale di riferimento per tutto il territorio sfocia sul lago con l’area verde del parco Ciani sul lato destro della foce e le attrezzature sportive sul lato sinistro. Il campo di atletica e di allenamento posti sul lato ovest dello stadio, diventano un naturale prolungamento dell’area verde che scende dalla collina di Trevano e allo stesso tempo un parco urbano attrezzato. Lo spazio del campo d’atletica ribassato rispetto alla strada diventa un anfiteatro naturale protetto dai rumori del traffico urbano.

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

Il complesso è strutturato su due livelli principali, la quota 299 Msm del lato nord e la quota 295 Msm del lato sud; proprio su queste due quote l’articolata piazza d’entrata a nord si sviluppa e si fonda, garantendo così una facile organizzazione dei principali accessi non solo alle diverse nuove attività sportive, ma anche all’esistente pista di ghiaccio e con il nuovo nodo intermodale Park&Ride al di là della strada. Sul piazzale d’accesso allo stadio, si trovano l’esistente palazzo del cinema Cinestar e la nuova torre con contenuti di terziario/ricettivo posizionata a sottolineare il nuovo percorso di collegamento con la pista della Resega.

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

Nel nuovo impianto urbano, semplice ed efficace, lo stadio dell’FC Lugano diventa il principale luogo di riferimento nell’area. La sua volumetria è pensata per valorizzare gli spazi verdi circostanti, la riva del Cassarate, la collina di Trevano, l’area sportiva ed il cimitero a sud, mentre i percorsi pedonali si snodano attorno a questa infrastruttura senza essere interrotti dal traffico viario. I posteggi richiesti si trovano sotto al campo da gioco su due livelli, l’accesso avviene dall’asse viario previsto dal PR-NQC, ribassato rispetto alla quota 295 Msm così da garantire una corretta relazione fra lo stadio e i campi di allenamento esistenti, posti a sud dell’intervento.

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

L’architettura del complesso è caratterizzata dalle facciate dello stadio il cui anello posto sopra la piattaforma segna lo spazio principale di gioco e di notte s’illumina come una grande lanterna. La torre, posta sulla piazza d’accesso a nord come segno d’incontro dei percorsi principali e snodo delle differenti quote del progetto, diventa segno territoriale della città di Lugano e si mette in relazione con la Torre residenziale dell’architetto Tami posta a sud dell’intervento. La struttura della copertura dello stadio e delle tribune è prevista in acciaio mentre le parti sottostanti sono in calcestruzzo, in parte prefabbricato, per garantire una realizzazione veloce e razionale con facile controllo dei costi. Lo stemma esagonale della squadra di calcio del FC Lugano, diventa il modulo base per la composizione delle facciate dello stadio.

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Michele Arnaboldi Architetti — Stadio Cornaredo e Polo sportivo e degli eventi

Stairs_-ramps-and-outdoor-terraces