Projects
Frontcovers
Top Favorites
Latest
Competitions
Albums
Details
Newsletters
Borgo Priolo (PV), Italia

La Griglia Misurata

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

La nostra proposta nasce da un’attenta analisi della situazione della piazza di Borgo Priolo nella quale diversi problemi attendono una soluzione.

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

Il nostro progetto affronta le singole tematiche e propone delle risposte creative e fattibili che organizzano gli spazi cercando il miglior compromesso fra le diverse esigenze.

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

Per descrivere la nostra soluzione progettuale abbiamo preferito affrontare i problemi e le risposte ad uno ad uno in modo da rendere non solo evidente la qualità delle soluzioni proposte, ma anche rendere le idee disponibili al confronto con le soluzioni proposte da altri concorrenti.

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

LA GRIGLIA MISURATA

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

La piazza è un’area non definita dove spazi e attività diverse interagiscono tra loro senza una gerarchia, generando situazioni di conflitto. La griglia misuratrice, allineata alla giacitura del murales, scandisce lo spazio con una maglia ortogonale. I vari elementi presenti nell’area trovano un segno ed un disegno che definisce il tutto come un’insieme nel quale il Murales si integra alle funzioni civili presenti sulla piazza. Tutte le preesistenze arboree sono mantenute e valorizzate.

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

Il disegno della futura piazza di Borgo Priolo dà una soluzione organizzata e convincente a sette problemi.

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

TRAFFICO

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

Problema. L’intersezione delle due provinciali porta il traffico veicolare nel centro del paese e lo interseca con il traffico locale senza alcuna regolazione, creando una situazione di oggettivo pericolo.

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

Soluzione. Una rotatoria organizza l’intersezione delle due provinciali e l’integrazione dei traffici locali. Il flusso veicolare viene rallentato con la creazione di passaggi pedonali rialzati. Tutte le situazioni di pericolo sono eliminate.

Cristiano Cartabia, Edoardo Giambattista Lastrico — La Griglia Misurata

La nuova sistemazione viaria non offre solo sicurezza ma anche una nuova visibilità al centro di Borgo Priolo.

TRAFFICO LOCALE

Problema. Le diverse attività presenti sulla piazza richiamano un traffico locale che occupa gli spazi disponibili in modo confuso. La circolazione è in conflitto con il traffico di passaggio e gli spazi destinati al parcheggio sono dispersivi. Il risultato è una piazza-parcheggio senza alcun valore per i cittadini.

Soluzione. Un percorso organizzato distribuisce gli accessi, la circolazione ed i parcheggi in modo da separare e mettere in sicurezza il traffico locale. I parcheggi trovano una collocazione funzionale che diminuisce lo spazio occupato aumentando la praticità d’uso. Le fermate dell’autobus sono integrate nei flussi di traffico in modo da trovare una collocazione agevole e sicura.

PERCORSI PEDONALI

Problema. La circolazione pedonale avviene all’interno dei flussi veicolari, i marciapiedi sono insufficienti e gli attraversamenti avvengono in maniera disorganizzata e pericolosa. Gli edifici pubblici trovano il loro accesso direttamente sulla piazza senza nessun filtro.

Soluzione. Le zone pedonali, modulate dalla griglia misuratrice, diventano protezione per gli ingressi della scuola e della sede municipale. Tutta l’area è attraversata da percorsi liberi e sicuri che garantiscono tranquillità di accesso e movimento. Tutti gli attraversamenti nelle intersezioni stradali sono rialzati e ben evidenziati.

CENTRO DELLA PIAZZA

Problema. l’attuale piazza è un’area di manovra per le macchine parcheggiate dove non vi sono relazioni tra gli edifici. Le uscite dagli edifici civici avvengono direttamente all’interno dell’area generando situazioni pericolose per i pedoni e per gli utenti della scuola.

Soluzione. “Un cuore” di pavimentazione diversa segna il centro della piazza intorno al quale sono raggruppate le funzioni civiche. Ai margini dell’area la griglia allineata al murales genera uno spazio attrezzato dove sostare e socializzare.

COMFORT LUMINOSO

Problema. La luce notturna illumina solo i percorsi veicolari principali. Vi è un’unica tipologia di illuminazione che non considera altre priorità come quelle del traffico pedonale e delle soste.

Soluzione. Lo studio dell’illuminazione crea percorsi e aree illuminate per poter usufruire degli spazi della piazza anche nelle ore notturne. Vengono impiegate luci differenziate per le varie esigenze: lampioni stradali per la viabilità, lampioni di altezza inferiore per i parcheggi e la sosta, lampade basse a luce diffusa per i percorsi pedonali, illuminazione indiretta per il murales e gli edifici pubblici della Scuola e del Comune.

MIMETISMO VISIVO

Problema. La raccolta dei rifiuti avviene attraverso i cassonetti disposti in “bella mostra”. Una non soluzione che genera disturbo. L’uso entra in conflitto con le altri funzioni dell’area sovrapponendosi alla viabilità sia pedonale che veicolare.

Soluzione. L’area della raccolta dei rifiuti viene posizionata nella parte retrostante l’edificio del comune, mantenendo l’ordinamento disegnato dalla griglia misurata. Uno spazio organizzato e defilato raccoglie ordinatamente i cassonetti e nasconde alla vista la raccolta dei rifiuti. Setti in muratura si alternano a siepi verdi delimitando il campo visivo da ogni angolazione.

EVENTI SPECIALI

Problema. Studio di una soluzione che non crei vincoli alle svariate strutture che vengono usate in occasione di eventi speciali come fiere, mercati, mostre, sagre…

Soluzione. La pavimentazione disegna uno spazio senza creare ostacoli fisici per utilizzi della piazza in occasione di eventi particolari. Viene studiata la predisposizione di aree attrezzate per l’inserimento di servizi temporanei in una zona che risulta visivamente protetta. Tramite percorsi diretti e sicuri viene garantito l’accesso diretto al parcheggio previsto dal P.R.G., che diventa importante quando la piazza è occupata dalle manifestazioni.

Wood