Questo sito utilizza i cookie strettamente necessari al suo funzionamento. Maggiori informazioni

Menu
Bando
Trevi Formazione · Napoli (NA), Italia · Scaduto 21/01/2017
Seminario: Amianto: bonifica in aree pubbliche e private

25 gennaio 2017 dalle ore 09,00 alle ore 14,00

Le procedure per la rimozione e la bonifica in aree pubbliche e private.
Gli adempimenti per la corretta gestione dei rifiuti contenenti amianto dopo le recenti modifiche del Testo Unico dell’Ambiente.
Sistri: la disciplina introdotta dal D.M. n. 78/2016.
Il nuovo Regolamento dell’Albo gestori ambientali.
Le competenze degli Uffici Ambiente dei Comuni.
Attività di controllo e sanzioni.

Quota di partecipazione:

385,00 € - Comprensiva di materiale didattico

Collegamento dal proprio pc: 385,00 € - quota individuale

Per Enti locali esenti iva ai sensi dell'Art.10 DPR n. 633/72 così come dispone l'art.14, comma 10 legge 537 del 24/12/93 – aggiungere all’importo totale € 2,00 (Marca da Bollo)

Destinatari: Ambiti Territoriali Ottimali (ATO) – Aziende addette ai servizi di raccolta dei rifiuti solidi urbani - Gestori di depuratori ed impianti per il trattamento dei rifiuti, i tecnici della Pubblica Amministrazione (provinciali, comunali, ARPA ecc.), amministratori pubblici (sindaci ed assessori all’ambiente), i professionisti (diplomi tecnici, ingegneri, architetti e avvocati del diritto ambientale) interessati ad intraprendere la professione di certificatore accreditato e/o consulente per la certificazione ambientale delle organizzazioni (aziende, Pubbliche Amministrazioni, ecc.). Responsabili delle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente, Avvocati e Consulenti privati - Responsabili, e loro collaboratori, del Servizio igiene ambientale delle Aziende USL.

Puoi seguire i nostri corsi anche dal tuo pc (videoseminario interattivo)
Bastano pochi requisiti: Collegamento ad internet a banda larga  - indirizzo posta elettronica  - casse oppure cuffie – microfono - Si puo' effettuare una prova gratuita prima di definire l'iscrizione

Attenzione! la data di scadenza è presunta. Per maggiori informazione rivolgersi all'ente banditore